di tutto un pò
 
IndicePortaleFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Grafologia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
niky80
Suprema Cortigiana delle Fate
avatar

Numero di messaggi : 6283
Data d'iscrizione : 09.08.09

MessaggioTitolo: Grafologia   Dom Apr 11, 2010 11:33 pm



Grafologia

La
grafologia è una tecnica che ha come finalità la descrizione delle
caratteristiche di personalità di un individuo attraverso
l'interpretazione della sua grafia.

Caratteristiche

La
metodologia d'indagine parte dal presupposto che la scrittura, superate
le fasi dell'apprendimento, diventa un processo automatico, risultato
delle risposte motorie ai neuroni. Il gesto grafico, quindi, viene
interpretato come "gesto espressivo".

Tali risposte
comportamentali non possono essere che uniche, come esclusive sono le
esperienze emozionali degli individui. Da queste premesse deriverebbe
la possibilità di interpretazione della scrittura per la descrizione
della personalità umana, un'indagine che nella visione della scuola
grafologica morettiana comprende anche l'aspetto somatico, sia dal
punto di vista morfologico che espressivo. L'utilizzo della "grafologia
somatica", tuttavia, è piuttosto marginale nelle ricerche e nella
pratica attuale.


Principi della grafologia

Il
primo principio è l'analogia fra il carattere e la scrittura; in fondo
quando andiamo a comperare un vestito ne scegliamo uno adatto, e perciò
in qualche modo simile a noi, quindi a maggior ragione la scrittura,
manifestazione intima dell'uomo, non può che essere in relazione con le
emozioni e le porta a galla inevitabilmente.

Il grafologo deve
essere a conoscenza dello stato d'animo e le aspettative del soggetto
nel momento in cui scrive; cerca di interpretare lo stato d'animo dello
scrivente in base al tipo di movimento che sta alla base dell'atto
grafico. Studia il tratto: la leggerezza o la pesantezza, la direzione
curva o diritta, la nettezza dei bordi e così via.

Il grafologo
deve capire lo stato di spontaneità o meno dello scrivente; spesso
infatti l'autore tende a mascherarsi imitando un modello o cercando di
fornire una certa immagine di sé.

Un altro principio
fondamentale è il simbolismo, dato che i soggetti appartenenti ad una
certa cultura condividono alcuni simboli fondamentali e la scrittura
stessa proietta simboli collettivi o individuali. Il colore del foglio,
del tratto possono essere un simbolo di uno stato d'animo ben preciso.


Psicofisiologia del gesto grafico
Metodi di indagine
Il metodo di indagine della Scuola Francese


La
scuola francese divide la scrittura in sette generi: la pressione, la
forma, la dimensione, la continuità, la direzione, la velocità,
l'impostazione.

La forma e la dimensione consentono spesso di
distinguere lo scritto maschile da quello femminile, così come il
livello socio-culturale. Il grafologo dà inizialmente una valutazione
generale dello scritto per stabilire se è regolare o irregolare, poi
valuta le proporzioni della scrittura, delle parole, delle lettere, la
personalizzazione delle forma, la vitalità del movimento, la pienezza
delle forme e del tratto.

* La pressione

Grazie alla
pressione, o tratto, il grafologo capisce se la vita affettiva,
psichica del soggetto è arida o ricca, sana o difficile. Osserva
soprattutto la qualità, la leggerezza, la nettezza dei bordi e la
tensione.

* La dimensione

Il grafologo nota la grandezza
poiché può essere proporzionata alle aspettative del soggetto, inoltre
verifica la dimensione perché è relazionata anche all'autostima, infine
controlla l'ineguaglianza della dimensione perché indica instabilità
dei sentimenti.

* La forma

Il grafologo indagherà sulla
spontaneità della scrittura: lo scrivente può voler affermare i propri
valori individuali o può allinearsi a stereotipi generalmente diffusi
per uniformarsi a valori convenzionali. L'esperto deve considerare il
rapporto fra l'avere e l'essere, l'apparire e il sentire.

* La continuità

Il
grafologo valuta le interruzioni nel flusso di scrittura, che possono
attestare una maggiore o minore socievolezza, indipendenza,
razionalità, intuitività.

* La direzione

L'esperto
analizza dove punti la scrittura: se in alto può significare uno stato
di entusiasmo, se in basso ne può indicare uno di prostrazione; la
scrittura sinistrogira manifesta egoismo, mentre quella destrogira
significa partecipazione generosa.

* La velocità

Non è
facile stabilire la velocità della scrittura anche se un tracciato
stretto, una pressione esagerata, una punteggiatura esatta la
rallentano.

* L'impostazione

L'esperto verifica la
disposizione della scrittura nel foglio: se la scrittura è chiara e
leggibile dimostra una certa sicurezza dello scrivente, altrimenti può
significare una sorta di anarchia o di pigrizia.

* Il movimento

Lo specialista vaglia se la personalità è pronta a prendere iniziative personali oppure no, se è dinamica o abitudinaria.

* La firma

Il
grafologo controlla se la firma mostra segni di diversità dal resto
della scrittura, nel caso affermativo emerge una conflittualità; è
importante la posizione della firma, se in alto, al centro, a sinistra
e così via; significativa è anche la distanza dal testo.
Il metodo d'indagine della Scuola italiana [modifica]

La scuola italiana si approccia all'analisi attraverso tre momenti:

* Giudizio globale

La
grafia viene inizialmente valutata nel suo insieme, per coglierne con
un colpo d'occhio la struttura. Ci si riferisce qui a categorie
generali come l'ordine/disordine, leggibilità/illegibilità,
omogenerità/disomogeneità...

* Analisi

L'analisi
consiste nella rilevazione dei segni secondo la semiotica grafologica.
Una volta rilevati, avviene la quantificazione: il grado di intensità o
di presenza percentuale del segno viene misurato in centesimi (scuola
marchesaniana) o in decimi (scuola morettiana). Va comunque precisato
che questa misurazione non deve essere matematica ma una distinzione
tra media, sopra media e sotto media. Nella scuola morettiana i segni
vengono poi classificati come sostanziali, modificanti o accidentali
(in riferimento alla loro importanza rispetto alla struttura della
personalità) e come fautori, contrari, indifferenti (rispetto alla
dinamica intrapsichica).

* Sintesi

Una volta individuati
i segni più caratterizzanti(segni sostanziali con il grado maggiore) e
compresa la loro dinamica (fautori/contrari), si effettua la
combinazione, ovvero l'aggregazione in sindromi dei diversi segni
secondo il loro significato psicologico. In termini più testistici, la
combinazione rappresenta la convergenza degli indici. Effettuate le
combinazioni nelle diverse aree psicologiche (capacità cognitive,
funzioni esecutive, gestione degli impulsi, delle emozioni...), si
effettua il profilo.


Differenza tra analisi grafologica e perizia grafica

La
grafologia differisce dalla perizia calligrafica in quanto la
grafologia si occupa della personalità del soggetto, mentre la perizia
calligrafica è una comparazione scientifica di segni grafici allo scopo
di stabilirne giudizialmente la autenticità e la riconducibilità
all'autore. Le perizie calligrafiche si conducono utilizzando strumenti
di precisione quale il microscopio stereoscopico digitale, onde poter
studiare la pressione della scrittura. La pressione della scrittura è
un indice per individuarne l'autore in quanto una persona scrivendo in
velocità non riuscirà mai ad emulare la pressione grafica di un'altra.
Altri strumenti indispensabili sono la lampada di Wood, per evidenziare
potenziali cancellature o scolorinature, e la fotografia
all'infrarosso, per identificare scritture sovrapposte di diverso
colore (come nei quadri). Esistono oggi ulteriori mezzi sofisticati per
lo studio dei falsi in scrittura: metodi computerizzati ed addirittura
strumenti a base nucleare.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
sergiomac
Guardiano della Cascata Magica
Guardiano della Cascata Magica
avatar

Numero di messaggi : 11270
Data d'iscrizione : 24.07.09

MessaggioTitolo: Re: Grafologia   Mar Lug 13, 2010 10:48 am

Grazie Niky , veramente interessante il tuo Post sulla Grafologia ...
L'interpretazione della grafia , è stata sempre una cosa molto affascinante ;
ed anche intrigante , direi ...

_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://www.oigresweb.it
Susie

avatar

Numero di messaggi : 9142
Data d'iscrizione : 22.07.09

MessaggioTitolo: Re: Grafologia   Mar Lug 13, 2010 1:47 pm

molto bello, si dice con la grafologia si scopre la personalità di una persona, infatti viene usata pure in criminologia.

_________________
Io desidero quello che possiedo; il mio cuore, come il mare, non ha limiti e il mio amore è profondo quanto il mare: più a te ne concedo più ne possiedo, perché l'uno e l'altro sono infiniti.
-- William Shakespeare
Tornare in alto Andare in basso
http://lacascatamagica.forumattivo.com
niky80
Suprema Cortigiana delle Fate
avatar

Numero di messaggi : 6283
Data d'iscrizione : 09.08.09

MessaggioTitolo: Re: Grafologia   Mar Lug 13, 2010 8:09 pm

Vero Susie, io riesco a capire molte cose di una persona studiando la grafologia.
Infatti i bambini cambiano spesso il loro modo di scrivere, si forma e rimane stabile
dopo i 18 anni perchè cominciano ad avere le idee più chiare, mio figlio ad esempio
tende ad andare in alto con le lettere, perchè vuole evolversi ancora sul
lavoro, in particolare la lettera N è particolarmente evidente come va su verso la parte finale.
Chi invece, lascia un pò di spazio tra le lettere, fa mille cose ma non le finisce tutte, chi
invece ritorna sulla lettera rimugina troppo, mi fermo qui perchè è un argomento che mi
appassiona molto ho letto 3 libri belli grandi e mi sono piaciuti molto.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Susie

avatar

Numero di messaggi : 9142
Data d'iscrizione : 22.07.09

MessaggioTitolo: Re: Grafologia   Mar Lug 13, 2010 9:45 pm

eh ma niky è molto interessante ciò che dici, quando vuoi puoi ampliare questo topic

_________________
Io desidero quello che possiedo; il mio cuore, come il mare, non ha limiti e il mio amore è profondo quanto il mare: più a te ne concedo più ne possiedo, perché l'uno e l'altro sono infiniti.
-- William Shakespeare
Tornare in alto Andare in basso
http://lacascatamagica.forumattivo.com
niky80
Suprema Cortigiana delle Fate
avatar

Numero di messaggi : 6283
Data d'iscrizione : 09.08.09

MessaggioTitolo: Re: Grafologia   Mar Lug 13, 2010 10:19 pm

Con piacere Susie, la grafologia è un argomento che mi ha sempre appassionata.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
FairyViolet
Trilli la fata tuttofare
avatar

Numero di messaggi : 350
Data d'iscrizione : 13.04.11
Età : 41
Località : Fantasyland

MessaggioTitolo: Re: Grafologia   Dom Apr 17, 2011 11:07 pm

L'argomento è davvero affascinante e se fosse possibile avere i titoli dei libri letti farebbe piacere pure a me approfondire tale argomento Smile
Tornare in alto Andare in basso
http://arteincasaenonsolo.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Grafologia   

Tornare in alto Andare in basso
 
Grafologia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Grafologia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La Cascata Magica  :: Varie :: Varie cose fantasiose-
Andare verso: